Tra Pierogi e Placki ziemnczane: alla scoperta della Polonia - Erasmus Polonia
 
    Stai leggendo il giornale digitale di Istituto Comprensivo 1 San Salvo su
    Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

    Tra Pierogi e Placki ziemnczane: alla scoperta della Polonia

    Erasmus Polonia

    Per il biennio scolastico 2018-2020 il nostro Istituto, l’Istituto Comprensivo 1 di San Salvo, è inserito nel programma europeo Erasmus Plus per lo scambio di buone pratiche tra scuole e prende parte a ben due progetti con diversi temi da affrontare e sviluppare.

    In particolare, uno dei due progetti è intitolato “No Social Exclusion” e si propone di cercare e utilizzare tutti i possibili  metodi di insegnamento nelle scuole per favorire l’inclusione scolastica e sociale degli alunni più disagiati dal punto di vista familiare ed economico.

    Le scuole coinvolte nel progetto, oltre alla nostra, provengono dalla Polonia, dalla Romania, dalla Bulgaria e dalla Turchia. La scuola primaria polacca, intitolata a Papa Giovanni Paolo II, è la coordinatrice di tutto il progetto.

    Secondo il programma, sono previsti ben tre viaggi all’estero, durante i quali gli studenti visitano e frequentano le scuole coinvolte e hanno la possibilità di arricchire la loro conoscenza di altre culture.

    Dopo una lunga ed accurata selezione, gli insegnanti del nostro Istituto hanno scelto sei alunni tra le classi seconde e terze della Scuola Secondaria di I grado per la visita in Polonia dal 18 al 24 febbraio 2019 e fra questi anche noi.

    Dunque, noi alunni siamo partiti da San Salvo la notte tra il 17 e il 18 febbraio per l’aeroporto di Napoli, accompagnati da tre insegnanti. Prima della partenza, ognuno di noi aveva grandi aspettative ed era entusiasta all’idea di andare in un’altra nazione, di sentire gente parlare una lingua tanto difficile , di frequentare una nuova scuola con tanti alunni di ben cinque nazionalità diverse, Ci siamo preparati molto per questo viaggio, abbiamo elaborato  e studiato una presentazione PowerPoint della nazione ospitante, abbiamo dovuto pronunciare parole impronunciabili e prendere lezioni di ballo folkloristico.

    Tuttavia, eravamo un po’ spaventati all’idea di trascorrere sei giorni in una nuova famiglia e speravamo tanto di essere in grado di farci comprendere.

    E invece già dal nostro arrivo abbiamo capito che sarebbe stata una settimana fantastica, ricca di emozioni e di esperienze di ogni tipo, con tante persone da conoscere e tanti ragazzi come noi con i quali condividere attività e interessi. Le famiglie ospitanti ci hanno fatto sentire a nostro agio fin da subito e si sono prese cura di noi in ogni momento, dal pranzo al sacco per la scuola alle attività pomeridiane di svago.

    La scuola polacca ha programmato una cerimonia di apertura dei lavori davvero commovente perché abbiamo simulato la presentazione delle nazioni partecipanti ai Giochi Olimpici, con le bandiere e gli inni nazionali. Ogni giorno scolastico siamo stati impegnati in attività di laboratorio linguistico e musicale e in attività sportive, come la partita a pallavolo (o un gioco di squadra simile mai visto in Italia) che abbiamo giocato e vinto contro la Turchia.

    La presentazione PowerPoint sulla Polonia durante lo Europe Day ha riscosso un enorme successo e ci ha fatto guadagnare il terzo posto in classifica; il premio per ognuno di noi è stato un fantastico e utilissimo zaino con il logo della Commissione Europea.

    Durante la settimana, abbiamo dedicato un giorno alla visita del territorio circostante e, quindi il villaggio e la chiesa del posto e un’intera giornata al ricordo dei milioni di ebrei vittime del Nazismo: siamo andati al campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau.

     

     

     

    L’esperienza nel campo non si può davvero raccontare perché ognuno di noi ha avuto reazioni diverse e ha provato emozioni molto personali, tuttavia siamo tutti d’accordo che ogni essere umano debba almeno una volta nella vita visitare il campo per capire cosa altri esseri umani sono stati capaci di fare e condannare qualsiasi forma di odio e violenza.

    Di ritorno dal campo abbiamo viaggiato per tre ore in autobus per raggiungere il Santuario di Czestochowa, dove abbiamo pregato tutti insieme.

    La settimana è trascorsa come se fossimo lì da sempre e il momento della partenza per l’Italia è stato davvero triste. Non pensavamo affatto che una sola settimana in Polonia con la scuola avrebbe in qualche modo influenzato il nostro modo di essere e di pensare!

     

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                    Rosachiara Soranno e Siria Vitulli, III C                                                                  

    di Caporedattore Istituto Comprensivo 1 San Salvo


    Parole chiave:

    erasmus

    Condividi questo articolo





    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

    edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Invia la tua Idea clear remove

    Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
    account_circle
    pin_drop
    Seleziona il tuo Istituto

    Seleziona l'ambito della tua idea

    mode_edit

    thumb_up

    La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

    Grazie!

    doneChiudi
    Chiudi
    Chiudi